Memorandum: scadenza 08/07/2023 per MUD

Facendo seguito alla nostra precedente circolare del 24/03/23 si ricorda che il termine per la presentazione del MUD, riferito alle movimentazioni dell’anno 2022, è prevista per 8 luglio 2023 per gli anni successivi resta fermo il termine del 30 aprile.

Chi è obbligato a presentare il MUD

I soggetti tenuti alla presentazione del MUD 2023 sono:

  • chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti, compreso il trasporto in conto proprio di rifiuti pericolosi;
  • commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
  • imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
  • imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi, con alcune eccezioni (imprese agricole di cui all’articolo 2135 del codice civile; i soggetti esercenti attività ricadenti nell’ambito dei codici ATECO 96.02.01, 96.02.02 e 96.09.02; produttori di rifiuti pericolosi non rientranti in organizzazione di Ente o Impresa)
  • imprese ed enti produttori iniziali con più di 10 dipendenti che producono:
    – rifiuti nell’ambito delle lavorazioni industriali – art. 184 comma 3 lett. c);
    – rifiuti nell’ambito delle lavorazioni artigianali – art. 184 comma 3 lett. d);
    – rifiuti da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue, nonché i rifiuti da abbattimento di fumi, dalle fosse settiche e dalle reti fognarie – art. 184 comma 3 lett. g.
Sanzioni

Per mancata, incompleta o inesatta comunicazione annuale, la sanzione amministrativa pecuniaria va da 2.000 euro a 10.000 euro; nel caso in cui la Comunicazione sia effettuata entro il sessantesimo giorno dalla scadenza del termine, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 26,00 euro a 160,00 euro.